Inter Inzaghi

Vola l’Inter a San Siro contro il Bologna. La squadra nerazzurra vince davanti al proprio pubblico con un pirotecnico 6-1. Al termine del match, mister Simone Inzaghi ha analizzato la gara ai microfoni di DAZN.

Si parte da Dumfries e dalla grande gara fatta: “Ha fatto molto bene. Oggi ha fatto una grande partita. Ha tanta voglia di imparare, in campo e anche la lingua. Temevo molto questa partita, perché dopo il Real Madrid c’era un po’ di preoccupazione”, ha spiegato Inzaghi.

“La rabbia post Real si è sentita oggi? Penso sia normale. Volevamo fare bene davanti ai nostri tifosi. Alla squadra ho fatto i complimenti per cosa abbiamo fatto col Real. Poi visto il risultato è normale uscire arrabbiati”.

“Cosa è cambiato rispetto al Real? 18 tiri e nessun gol. Oggi alla prima occasione l’abbiamo sbloccata subito. Questo fa la differenza. I ragazzi hanno fatto una grande prestazione e nonostante il risultato largo il Bologna è una buona squadra”.

“Brozovic fondamentale con caratteristiche uniche? L’ho fatto riposare l’ultima mezz’ora a Genova e anche oggi. Per noi è insostituibile. Con tutti gli allenatori ha sempre giocato. Ho comunque Barella, Vecino e Gagliardini che quando tornerà a stare bene ci tornerà utile”.

“Lautaro Martinez? Sapevo già che era un giocatore molto molto importante. Ora allenandolo mi sono accorto di quanto sia davvero importante. Mi dispiace abbia fatto solo un gol. Ha preso una traversa clamorosa e devo farlo riposare un po’”.

Un pensiero su “Inter ne fa 6 al Bologna, Inzaghi: “Dopo Real volevamo fare bene davanti ai nostri tifosi””

Rispondi