Dalmat

Lunga e interessante intervista rilasciata a L’Interista da parte dell’ex centrocampista anche dell’Inter Stephane Dalmat. L’ex giocatore, nella Milano nerazzurra fra il 2001 ed il 2003 ha parlato dell’attuale situazione della squadra di Inzaghi ma si è anche soffermato sulla sua vita privata e quel quasi tragico incidente in cui ha rischiato di perdere la vita.

INTER Dalmat parte dalla rosa dell’Inter dopo la partenza di Lukaku e Hakimi: “Sono grandi giocatori quelli che l’Inter ha perso, senza di loro i nerazzurri hanno senz’altro perso molto. Vedo però ancora molta qualità, sono sicuro che l’Inter possa vincere ancora lo scudetto. Sarà decisamente più difficile, ma non impossibile”. E ancora sugli attaccanti: “Lautaro e Dzeko? Mi piacciono molto come coppia. Sostituire Lukaku chiaramente è impossibile, ma Dzeko a Roma ha dimostrato quello di cui è capace, ha continuato ad essere un grande giocatore. Anche in questo caso dico che dobbiamo aspettare un po’ per poter dire cosa potranno fare assieme e se troveranno la giusta sintonia. Hanno tutte le qualità per fare la differenza”.

VITA PRIVATA – Un pensiero anche al privato e a quell’incidente in moto che lo ha portato a rimanere anche in coma per diverso tempo: “Quell’incidente ha cambiato tutto per me. Sono stato vicino alla morte. Ora sono un altro uomo, piu disponibile e cordiale. E’ nato il mio primo bambino, che è tutto per me. Per lui voglio tutto il meglio, è il mio principe e visto che sono tifoso dell’Inter gli ho comprato subito la maglia!”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: