Leao

Rafael Leao, attaccante rossonero, è intervenuto a MilanTV al termine della partita contro il Liverpool. Il portoghese ha spiegato l’emozione di giocare per la prima volta in Champions League e le difficoltà di affrontare una delle favorite in uno stadio prestigioso come Anfield.

Il numero 17 del Milan ha commentato così la sconfitta: “Sono un po’ dispiaciuto perché abbiamo perso ma sono orgoglioso della squadra, abbiamo lottato fino alla fine per cercare di portare a casa un altro risultato – ha detto Leao -. Sono convinto che sia io che i miei compagni abbiamo dato il massimo per provare a battere il Liverpool, ma loro sono una grande squadra. I Reds sono molto forti, avevano uno stadio pieno dalla loro parte e credo che questo abbia fatto la differenza, il rumore che facevano i supporter del Liverpool era assordante e credo che abbia influito molto”.

Il talento portoghese ha aggiunto: “Giocare la Champions League è un sogno per me, fin da bambino aspettavo questo momento e di poter solcare palcoscenici del genere. Ora dobbiamo cercare di correggere gli errori che abbiamo commesso durante la partita e migliorare per il futuro. Oggi fatto due gravi errori che hanno portato a due dei loro gol, se riusciremo a migliorare in questo sono sicuro che la prossima volta riusciremo a portare a casa la vittoria. È vero, abbiamo perso ma abbiamo dimostrato non solo al Liverpool, ma anche alle altre squadra, di cosa siamo capaci e che possiamo fare grandi cose”.

Leao su Juventus-Milan

“La prossima partita contro la Juve? Sarà un match difficile, ma i grandi giocatori vogliono giocare questo tipo di incontri. Noi siamo il Milan, vogliamo vincere e stare primi in classifica”.

Un pensiero su “Milan, Leao: “Dimostrato di poter fare grandi cose. Juve? Vogliamo rimanere primi””

Rispondi