Inter Inzaghi

Vigilia di Champions League per l’Inter di Simone Inzaghi che domani sarà chiamata al debutto in Coppa contro il Real Madrid di Carlo Ancelotti. Il tecnico nerazzurro ha presentato la sfida nel consueto appuntamento in conferenza stampa. Insieme a lui anche il capitano Samir Handanovic che ha risposto alle domande dei media.

Inter-Real Madrid, parla Simone Inzaghi

“L’anno scorso non c’è stato il passaggio del turno? Sappiamo quello che è stato l’anno scorso, sia il passato in generale. Abbiamo una grandissima occasione per scrivere il presente, sarà un girone complicato ma vogliamo andare avanti”, ha esordito Simone Inzaghi. E ancora. “L’esperienza in partite del genere è importantissima. Il girone non è semplicissimo. Oltre al Real Madrid ci sono altre due squadre che faranno di tutto per metterci in difficoltà. Ripeto, adesso abbiamo recuperato dalla sfida con la Sampdoria. Abbiamo ancora due allenamenti per preparare la gara di domani. Sarà sfida insidiosa contro una squadra con grandissima storia, grandissimo allenatore e grandissimi giocatori”.

A livello di esperienza: “La mia esperienza internazionale? Credo di essere vicino alle cinquanta partite tra Europa League e Champions. Poi chiaro che Carlo Ancelotti ne ha di più e per domani stiamo cercando di preparare la partita nel migliore dei modi, col coltello tra i denti. E speriamo di essere nella nostra giornata migliore”.

Ancora sul passaggio del turno e fare meglio degli anni passati: “L’Inter non arriva dal 2011 agli ottavi di Champions League, quindi non solo negli ultimi anni. Noi già da domani partiamo con l’obiettivo ben in testa di passare il girone e faremo di tutto per riuscirci”.

Rispondi