Marotta

L’ad dell’Inter Beppe Marotta ha parlato a Sky Sport prima della sfida contro la Sampdoria in programma oggi alle ore 12.30 e valida per la terza giornata di Serie A. Nelle sue dichiarazioni la voglia di confermare il buon momento in campionato e il mercato fatto in chiave del raggiungimento degli obiettivi societari.

CLASSIFICA – “Lo stimolo di mandare la Juventus a -8? Noi dobbiamo sempre ottenere il massimo e ogni gara deve essere vissuta con la voglia di ottenere il massimo. Il fatto di essere distanziati dalla Juve non è da considerare adesso. Punti e classifica sono importanti, ma ora lo sono ancora di più le singole prestazioni per evidenziare gli errori e correggerli. Oggi il condizionamento è legato al rientro da poco tempo dei nazionali”.

MISTER – “Quanto sta incidendo Simone Inzaghi e quanta sinergia c’è? Una contrapposizione forte nel passaggio non c’è stata… Ogni allenatore gestisce il gruppo come vuole, sempre nel rispetto della società che deve supportare il tecnico. Inzaghi è alla prima esperienza all’Inter e deve avere il giusto periodo di adattamento, anche perché l’Inter è diversa dalla Lazio. Lui l’ha capito subito perché è preparato ed intelligente”.

MERCATO – “Il mio mercato migliore? Sono responsabile, ma il lavoro prezioso è fatto anche da Ausilio e Baccin. Il loro lavoro è stato prezioso. Il primo obiettivo era mettere in sicurezza finanziaria il club, ci siamo riusciti e questo ci dà ampio respiro. Poi volevamo essere competitivi, abbiamo costruito la squadra anche sfruttando le opportunità, per noi la rosa è molto competitiva per quelli che sono gli obiettivi”.

Rispondi