Infantino

Gianni Infantino, presidente della FIFA, è intervenuto nel corso dell’Assemblea dell’ECA a Ginevra tornando sulla sospensione di Brasile-Argentina a causa delle autorità sanitarie brasiliane che hanno impedito di disputare la gara a causa di quattro calciatori dell’Albiceleste che non avrebbero rispettato i protocolli anti-Covid.

“È importante proteggere i club ma anche le Nazionali, il calcio è uno per tutti e bisogna trovare un equilibrio. Dobbiamo tutelare la salute degli atleti e per questo occorre ripensare il calendario internazionale”, ha detto con fermezza Infantino. “C’è bisogno dell’aiuto di tutti per un calcio che sia più forte. Le qualificazioni si devono giocare e ho chiesto a tutti i club, alle Federazioni e ai governi di non discriminare ma di mostrarci la loro solidarietà. Dobbiamo proteggere il Mondiale, le qualificazioni e trovare un compromesso anche in vista delle prossime soste. Sappiamo di non fare felici tutti ma dobbiamo trovare un modo per comprenderci a vicenda. Ciò che è successo ieri tra Brasile e Argentina è stato folle, dobbiamo affrontare questa sfida prendendo decisioni comuni per venire a capo a questa crisi”.

I FATTI IN BRASILE-ARGENTINA: CRONACA E VIDEO DI QUANTO ACCADUTO

Rispondi