Hubner

A margine dell’evento Decathlon-Operazione Nostalgia, l’ex attaccante Dario Hubner ha rilasciato alcune dichiarazioni in ottica Nazionale italiana ma anche Serie A con particolare riferimento alla forza delle varie squadre, specie nel reparto avanzato. Queste le sue parole riportate da TMW: “L’Inter è ancora una buona squadra, Lazio, Napoli e Roma faranno un buon campionato e la juve tornerà fuori. I nerazzurri li vedo davanti a tutti. La Serie A sarà competitiva, anche il Milan può giocare per lo scudetto, se lo giocheranno in sei squadre e molto dipenderà anche dalle coppe europee”.

E ancora sull’Inter: “Ho avuto un’ottima sensazione, è stato perso Lukaku ma ha preso Correa e Dzeko. Ora ci sono tre punte forti, il reparto è migliore. I nerazzurri hanno cambiato il modo di giocare con Inzaghi e la squadra può dare tantissimo”.

Da una milanese ad un’altra: “Coppia Ibra e Giroud al Milan? Guardando da fuori dico che possono giocare insieme, ma la domanda deve essere fatta a Pioli. Entrambi dovranno correre tanto”.

Sulla Juventus: “Quanto perde senza Cristiano Ronaldo? Perdere 25 gol non è semplice ma cambierà il modo di giocare. Dybala segnerà di più, Morata invece non farà mai 25 gol in campionato. Kean fisicamente e tecnicamente c’è, dipenderà dalla testa”.

Infine in chiave Nazionale: “Critiche a Immobile? Deve migliorare tanto in campo europeo, perché lì non fa paura. All’Italia manca un Lewandowski”.

Rispondi