Boateng Lione

Il difensore del Lione Jerome Boateng ha parlato ai microfoni di Sport1 del suo approdo in rossoblu. Una scelta arrivata dopo l’addio al Bayern Monaco e al mancato rinnovo con i campioni di Germania.

SCELTA – “Non ero ansioso di trovare un nuovo club. Invece mi sono chiesto: quale squadra dovrei scegliere? Mi sono sempre detto che avrei aspettato finché non avessi avuto l’intuizione giusta. Con Lione è stato così”, ha esordito Boateng. “Mi è piaciuto il club, il progetto e gli obiettivi dell’allenatore Peter Bosz. Abbiamo avuto ottime discussioni”.

CLUB E NAZIONALE – “Se la decisione è stata presa anche in ottica Nazionale? Hansi Flick (ct Germania ndr) mi ha detto che il Lione era un buon club a livello internazionale e che sarebbe stato felice per me se il mio trasferimento al Lione fosse completato. Arrivo e so che avrò un ruolo di leadership, ma non voglio entrare nello spogliatoio e dire: ‘Ehi ragazzi, sono il capo’. Mi considero un anello di congiunzione tra l’allenatore e la squadra e voglio portare qui la mia esperienza. E voglio trasmettere alla squadra questa mentalità vincente che ho acquisito durante la mia carriera”.

Rispondi