Nainggolan

Radja Nainggolan torna a parlare e lo fa ai microfoni di Radiolina nel corso di “ll Cagliari in Diretta“. Il Ninja, dopo l’addio all’Inter, non è tornato al Cagliari come ci si poteva aspettare e, complice il mancato accordo col patron Tommaso Giulini, è passato all’Anversa, in Belgio.

Parla Nainggolan

IN BELGIO – “Dopo tanto tempo vivere la città che ho conosciuto da bambino e dove sono cresciuto è sicuramente una storia nuova anche per me. Da adulto vivere qui in Belgio è una piccola novità ma sono uno che si adegua facilmente, come ho sempre fatto in ogni città dove sono stato”, ha detto Nainggolan. “Ora mi sto organizzando con la casa, fare un trasloco dall’Italia non è semplice però sta andando tutto alla grande. Per me è un’esperienza nuova anche se non è facile a questa età. Come mi hanno accolto i tifosi in Belgio? Mi hanno accolto bene anche se c’è stato un po’ di dibattito perché sono cresciuto negli storici rivali dell’Anversa. Ma non mi è stata data la possibilità di chiudere la carriera a Cagliari e allora sono tornato di cuore ad Anversa. Tra andare in Turchia, per esempio, o tornare nella mia città natale non c’è stata storia. Sono sempre stato uno che ha scelto di cuore”.

COL CAGLIARI – Dopo aver nominato il Cagliari, inevitabile una parola sul mancato accordo con la società rossoblù: “Mi spiace non essere a Cagliari ovviamente. Avevo dato tutta la mia disponibilità. Mi spiace vedere certi commenti dei tifosi sardi. Io negli ultimi due anni ho rinunciato a tanti soldi per giocare a Cagliari, io avevo dato la parola anche quest’anno ma il Cagliari non ha mantenuto la sua. Io sono andato all’Inter con una parola di tornare in rossoblù, sono andato a Milano con un paio di scarpe. Io sono stato un uomo di parola, loro no”.

DETTAGLI – E parlando nello specifico di ciò che è accaduto: “Io avevo un contratto pesante all’Inter, e al Cagliari ho detto vengo per questa cifra”, ha spiegato Nainggolan. “Giulini mi ha detto che era troppo, mi ha fatto una proposta e io ho detto va bene. Poi quella prima proposta è stata tagliata in due, divisa. Non si fa. Lì mi sono sentito tradito. Io ho fatto la risoluzione all’Inter e per tenermi in forma dovevo decidere in fretta. Non potevo stare troppo a lungo senza allenarmi seriamente”.

FUTURO – “Se l’esperienza Cagliari è un qualcosa di finito per sempre? Sono uno diretto, ho dato tutto per ogni club dove ho giocato. Per il Cagliari l’ho fatto dal primo giorno e ora ho preso una nuova avventura con entusiasmo. Però non sono più giovane. Cambiare vita per poi ricambiare non è da me. Per me chiudere la carriera a Cagliari sarebbe stata una favola, nella mia testa avevo questa idea. Speravo di chiudere questo sogno e invece non è stato possibile in questo mondo di m…a“.

Di seguito il video dell’intervista condiviso dalla nota giornalista Valentina Caruso su Facebook:

2 pensiero su “Nainggolan: “Avrei voluto finire carriera a Cagliari. Non è stata mantenuta parola data””

Rispondi