Gravina Serie A FIGC

Intervenuto nelle scorse ore da Coverciano per parlare in conferenza stampa a margine delle sfide di qualificazione al prossimo Mondiale 2022, il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha commentato il momento della Nazionale di Roberto Mancini dopo la vittoria di Euro 2020 e le sfide che porteranno al torneo in Qatar.

UMILTA‘ – “Non dobbiamo perdere quell’umiltà che ha contraddistinto il nostro cammino: abbiamo una qualificazione molto importante da centrare. L’aspettativa è quella di continuare su questa strada: abbiamo ancora vivo un triste ricordo di una mancata qualificazione ai Mondiali e non possiamo sbagliare. Le prossime tre gare delle qualificazioni sono importansissime, bisogna tenere i piedi a terra e lavorare per centrare l’obiettivo nel miglior modo possibile. Sapendo che quattro anni fa eravamo al 17° posto nel ranking e oggi siamo quinti”.

RICORDI – “Qualche ricordo particolare di Euro 2020? Due fotogrammi. L’errore di Jorginho, mi ero illuso che avrebbe segnato e mi sentivo già campione. E poi la gioia della parata di Donnaruma: da un momento di depressione a uno di esaltazione, qualcosa di straordinario”, ha concluso Gravina.

Rispondi