Handanovic

Ancora un grave errore di Handanovic in casa Inter, per fortuna, senza esiti negativi visto che i suoi compagni sono stati in grado di ribaltare, nel corso della seconda giornata di campionato, il gol siglato dal Verona su errore del portiere. Eppure, le nuove critiche rivolte all’estremo difensore e capitano, hanno portato la società a riflettere su chi potrebbe essere il suo successore.

Come scrive La Gazzetta dello Sport, l’Inter si sarebbe tuffata sul portiere dell’Ajax André Onana, classe 1996 e con contratto in scadenza nel 2022. Marotta e Ausilio potrebbero pensarci qualora il camerunese dovesse mantenere questo status oltre il 31 gennaio prossimo, visto che da febbraio è possibile mettere sotto contratto i giocatori in scadenza.

L’Inter guarda da vicino anche Ionut Radu, cresciuto nel vivaio nerazzurro e dallo scorso anno vice proprio di Handanovic. Dietro di lui c’è anche il 38enne Cordaz, altro prodotto del vivaio tornato a casa dopo 16 anni, ma che chiaramente non può essere un profilo per gli anni che verranno.

Il club nerazzurro ha anche sotto contratto due giovanissimi portieri: il brasiliano Brazao – classe 2000 – e Filip Stankovic, 19 anni, figlio d’arte, di cui si parla un gran bene, ora girato in prestito al Volendam, in Olanda.

Restano caldi anche i nomi di Alessio Cragno e Alex Meret anche se nelle ultime settimane sono usciti fuori dai radar. In ogni caso Simone Inzaghi si sente al sicuro, ad oggi, con Handanovic e ha grande stima in Radu. Malgrado le critiche ricevute, il capitano resta un punto fisso della squadra. Almeno fino a giugno…

Rispondi