Fabio Capello

Sempre molto chiaro e diretto con le sue analisi, Fabio Capello, storico ex mister e ct, ha parlato in merito all’addio di Cristiano Ronaldo dalla Juventus. Il portoghese ha salutato la Vecchia Signora approdando al Manchester United. Un ritorno alle origini per il cinque volte Pallone d’Oro che ha salutato non senza qualche polemica l’ambiente bianconero. (IL SUO SALUTO MOLTO CRITICATO).

Capello e l’addio di Cristiano Ronaldo

“Cristiano Ronaldo is coming home. È tornato a casa. Il Manchester United lo ha lanciato e allo United chiuderà la carriera o vivrà in ogni caso uno splendido tramonto. Nel calcio queste cose hanno sempre una loro suggestione”, le parole di Capello a La Gazzetta dello Sport. “Credo che Ronaldo allo United sia l’happy end giusto”.

Sui motivi dell’addio: “Penso che abbia fatto le sue valutazioni sulla Juventus attuale. Nella sua visione, suppongo, la Juve di oggi non ha evidentemente la forza per imporsi a livello internazionale. Dopo tre anni di assalto fallito alla Champions potrebbe essere stata questa probabilmente la ragione delle ragioni”.

E ancora: “Cosa può dare ancora CR7? Penso che in lui siano molto forti le motivazioni. Sa di essere ormai al tramonto della carriera e immagino che voglia chiudere in bellezza. L’orizzonte è limitato”, ha concluso Capello.

Un pensiero su “Capello: “Per Cristiano Ronaldo la Juventus non aveva forza per imporsi a livello internazionale””
  1. Sono un tifoso della Juventus:e dico che Ronaldo, non doveva venire alla Juve, perché la società calcio Juve, non si può permettere di affrontare l’ingaggio del Signore Ronaldo mangia soldi.
    Adesso si fanno i conti del bilancio Juve, e soprattutto per la società, il Pil aumenta più di quanto si immagina.
    Forza Juve.

Rispondi