Joao Pedro

Joao Pedro, fantasista brasiliano del Cagliari, è intervenuto alla trasmissione sportiva Il Cagliari in diretta, per parlare dell’inizio della nuova stagione con i rossoblù, delle sue ambizioni personali e del prossimo impegno in campionato contro il Milan.

“Vengo da due stagione molto positive, ho fatto tanti gol, ma quest’anno non mi pongo limiti o obiettivi – ha dichiarato il numero 10 del Cagliari – la cosa importante è scendere in campo e dare il meglio in ogni partita, i conti si fanno alla fine”.

Joao Pedro su Cagliari-Spezia

L’attaccante rossoblù, protagonista assoluto all’esordio con una doppietta ha aggiunto: “È stato importante non perdere la prima di campionato, non è mai bello iniziare col piede sbagliato. Abbiamo fatto una buona partita creando diverse occasioni da gol, ma non siamo riusciti a concretizzare molto. Il pallone sembrava non voler mai entrare in rete, ma sapevo che prima o poi l’occasione giusta sarebbe capitata. Siamo stati anche sfortunati in alcuni episodi, specialmente in quelli dei gol subiti, ma siamo stati bravi a raddrizzare l’incontro. La prima rete? Proviamo spesso quella giocata, appena ho ricevuto palla ho pensato subito a controllarla e tirare, non credevo fosse così lontano ma l’azione è andata esattamente come l’avevo immaginata”.

Obiettivi del Cagliari

“Questa estate mi sono allenato bene, sono convinto di essermi preparato per la nuova stagione di Serie A anche meglio perché so che sarà un lungo campionato e avrò gli occhi addosso ancora di più. Aiuta sicuramente aver trascorso le vacanze qui a Cagliari…”. Joao Pedro ha parlato anche della rosa dei rossoblù e degli obiettivi per la stagione appena iniziata: “Abbiamo una squadra forte e il gruppo è unito come dimostrato da quello che abbiamo fatto la scorsa stagione, centrando una salvezza quasi insperata. È normale che il mercato ci ha tolto qualcosa ma i giocatori vanno e vengono ma abbiamo una base solida, dobbiamo avere consapevolezza dei nostri mezzi”.

In vista della sfida di San Siro contro il Milan il brasiliano ha detto: “Vogliamo ripetere la partita dell’anno scorso: l’avevamo preparata bene indipendentemente dal risultato del Benevento. Il Milan è un avversario difficile ma noi andremo lì a giocarcela con le nostre qualità. Dispiace per l’infortunio di Cragno, un nostro punto di riferimento, ma con Radunovic siamo in buone mani”.

Sulle ambizioni personali Joao Pedro ha aggiunto: “Sono diventato il sesto brasiliano con più gol in Serie A, è qualcosa che rimarrà nella storia. Ho superato ora Ronaldo Il Fenomeno, anche se lui ha giocato molte meno partite di me. Però il mio nome resterà negli annali e questo non può che riempirmi di soddisfazione”.

Rispondi