Murales Mancini Vialli fonte IG

I gemelli del gol diventano un murales. Il gesto che ha fatto il giro del mondo – l’abbraccio tra il ct della Nazionale Roberto Mancini e il capo delegazione Gianluca Vialli al termine della lotteria dei rigori della finale di Euro 2020 – ha commosso e fatto emozionare tutta l’Italia. In quell’abbraccio era presente tanto: il senso di appartenenza, l’orgoglio di rappresentare una nazione intera, la felicità per il trionfo e un pizzico di rivalsa dopo la finale persa 29 anni prima proprio lì, a Londra, in finale di Coppa dei Campioni contro il Barcellona.

Murales dedicato a Mancini e Vialli

Adesso quel ritratto, immortalato dal fotografo Mattia Zoppelaro, è diventato un murales dedicato proprio a Mancini e Vialli. Il progetto è nato nel comune veneto di Adria grazie alla collaborazione tra l’Ads Bocar Juniors e il Panathlon Club voluta dall’associazione culturale Wallabe Urban Art ed è stato realizzato dall’artista Gionata Gesi in arte Ozmo.

Parla l’artista

“Tra le immagini del recentissimo Campionato Europeo di calcio, una su tutte rimarrà impressa nel cuore e nei ricordi di tutti: l’abbraccio tra Roberto Mancini e Gianluca Vialli, dopo la parata decisiva di Donnarumma che ci ha incoronati vincitori allo Stadio di Wembley. In quell’abbraccio c’erano gioia, rabbia, riscatto e rinascita: la gioia di un europeo appena vinto, dopo quello ormai sbiadito del lontano 1968, la rabbia per un destino avverso che non ci voleva campioni, il riscatto di una nazione tra le prime ad essere piegate da un virus sconosciuto e terribile, la rinascita di un movimento calcistico che fino a pochi anni fa sembrava essersi smarrito. Grazie a Mattia Zoppellaro per i fantastici ritratti”.

ECCO COME POSTE ITALIANE HA FESTEGGIATO IL TRIONFO DEGLI AZZURRI

Rispondi