Dzeko

Edin Dzeko parla della sua nuova avventura in nerazzurro. L’attaccante dell’Inter, dopo il trionfo alla prima giornata ha avuto modo di intervenire a Inter Tv e a DAZN per raccontare le sue emozioni al debutto col nuovo club.

ESORDIO – “E’ stato un giorno emozionante. Dopo una stagione senza i tifosi quest’anno sono finalmente tornati, era la mia prima partita in uno stadio nuovo, c’era anche mia madre: era un giorno importante ed è andata bene, abbiamo vinto ed è arrivato il gol che ho cercato tanto. Sensazioni sul gol? Non segnavo da tanto in Serie A, da quel punto di vista era importante sbloccarsi: fare subito gol nel nuovo stadio è bellissimo, ci dà ancora più fiducia per il futuro”.

Ai microfoni di DAZN, il bomber bosniaco ha poi aggiunto sempre sul debutto: “Ero nervoso, anche se non è da me. Cercavo il primo gol, anche perché quando fai subito gol fa un effetto ancora maggiore. Alla fine, ho segnato e mi sono rilassato”.

PASSATO E PRESENTE – Un pensiero anche sul suo ruolo post Lukaku: “Lukaku ha fatto grandi cose, bisogna dirgli grazie perché ha fatto veramente bene. Però, non mi piace guardare indietro, io guardo avanti. Per me conta solo fare bene qui. So cosa posso dare e sono sicuro di poter dare tanto”. E sul compagno di reparto Lautaro Martinez: “Lautaro è un grande giocatore, sono contento sia rimasto anche sapendo che ha avuto offerte importanti. Significa molto per questo club che i giocatori vogliono rimanere”, ha concluso Dzeko.

Rispondi