Nainggolan

Radja Nainggolan prova a giustificare l’ultima bravata delle scorse giornate quando, nella notte tra sabato e domenica, era stato pizzicato in Belgio alla guida della sua vettura con il tasso alcolemico oltre gli standard. Fermato dalla polizia, al Ninja era stata ritirata la patente. A distanza di qualche ora dall’episodio, ecco le scuse, si fa per dire, per bocca del suo avvocato Omar Souidi.

SCUSE – “È rammaricato – ha detto il legale di Nainggolan parlando al portale belga Het Laatste Nieuws come riportato da Sportmediaset– Si è lasciato andare alle emozioni del momento e alla nostalgia, circondato da amici del passato”. E ancora: “Si vivono serate così, più con il cuore che con la ragione. Ma è stato un caso eccezionale. Non succederà piu”.

Vedremo dunque se Nainggolan metterà, in qualche modo, la testa a posto o per lo meno non si farà più pizzicare in certi atteggiamenti. Quello che è certo, è che per 15 giorni non lo vedremo alla guida di alcuna vettura. Tale, infatti, la sanzione rifilata al centrocampista belga.

Rispondi