Joao Pedro

Il Cagliari fa 2-2 al debutto in campionato. Contro lo Spezia, all’Unipol Domus, i sardi vanno sotto per 0-2 ma poi risalgono la china grazie al loro capitano Joao Pedro, autore di due gol. Proprio il numero 10 brasiliano ha parlato ai microfoni di DAZN al termine del match.

Cagliari, parla Joao Pedro

Si parte dalla fine e dal cerchio in mezzo al campo al termine del match: “Cosa ci siamo detti? Cose che rimangono tra noi. Abbiamo fatto sicuramente una buona gara e per essere la prima anche con buona intensità. Forse siamo stati sfortunati in alcuni momenti ma siamo riusciti comunque a tirare fuori qualcosa di importante per non perderla”.

Sul ritorno al gol davanti al pubblico Joao Pedro ha commentato: “È bello segnare ma, soprattutto, è bello segnare davanti ai nostri tifosi. Ci dispiace per la partita perché, per tutto quello che abbiamo creato, potevamo vincerla. Abbiamo sprecato un po’ troppe occasioni ma fa parte del gioco. Ora andiamo a riposarci perché domenica c’è un’altra partita importante da affrontare”. E ancora: “Ci mancavano i nostri tifosi. Siamo stati più di un anno senza uno stadio così. Ci hanno dato la spinta per fare questa piccola rimonta. È sempre bello avere i nostri tifosi perché ci hanno sempre dato una grossa mano e, oggi, l’hanno fatto un’altra volta”.

Sullo Spezia e sulla gara aggressiva fatta dai liguri: “La Serie A è questa, non ci stupisce niente. Questa è una squadra che ha fatto un campionato importante l’anno scorso. Nonostante la loro situazione hanno qualità ma noi sapevamo non sarebbe stato facile”.

Un pensiero su “Cagliari, pari all’esordio nel segno di Joao Pedro: “Che bello esultare con i tifosi””

Rispondi