NBA Finals Chris Paul

I Phoenix Suns vincono gara 1 delle NBA Finals per 118 a 105 contro i Milwaukee Bucks. Le stelle dei viola-arancio, aiutate dal pubblico di casa, brillano e grazie alla determinazione e al gioco di squadra si aggiudicano il primo “round” dopo un’assenza lunga 28 anni dal palcoscenico più importante.

La partita

Gara 1 inizia con la conferma che Giannis potrà prendere parte alla partita, il giocatore greco, reduce dal brutto infortunio al ginocchio, infila subito 8 punti e con stoppate spettacolari e giocate da vero dominatore sotto canestro, fa sorridere i tifosi dei Bucks. Ma a far la differenza sono le energie e il gioco di squadra, Phoenix, arrivata in migliori condizioni fisiche, è guidata dal veterano CP3 32 punti per lui (8/12 dal campo, 4/7 da tre, 4/4 dalla lunetta). Il play dei Suns macina gioco e guida la squadra come un vero direttore d’orchestra e facilita Booker e Ayton rispettivamente 27 e 22 punti per loro. A Milwaukee non basta il rientro del 2 volte mvp (20 punti e 17 rimbalzi) e i canestri dei soliti Middleton (29) e Lopez (17) ed è costretta ad arrendersi e cercare di rispondere in gara 2 delle Finals, in programma giovedì notte.

Le parole dei protagonisti delle NBA Finals

Giannis Antetokounmpo ha parlato così nel post partita: “Sono molto contento, ero rassegnato a dover star fuori per un anno dopo l’infortunio, invece sono riuscito a tornare in campo solo una settimana dopo. Devo ringraziare soprattutto lo staff medico che mi ha preparato un programma di recupero eccezionale. Negli ultimi giorni ho lavorato letteralmente 24 ore su 24 per poter tornare in campo, prendere parte a gara-1 delle Finali Nba è sempre qualcosa di speciale. Stavolta le cose non sono andate come avremmo voluto ma sono comunque felice di aver potuto partecipare alla partita”.

“Non posso prevedere il futuro ma sono convinto che in gara-2 le cose miglioreranno – ha concluso The Greek Freak – non ho sentito dolore per cui sono molto contento. Nel riscaldamento ho capito che potevo correre e saltare senza troppi problemi per cui era normale che giocassi. Adesso dobbiamo riposarci e guardare i video del match per correggere i nostri errori.

Chris Paul: “Dobbiamo cercare di giocare a ritmi alti il nostro basket, io ho provato ad essere aggressivo e prendermi le giocate quando la loro difesa ce lo concedeva. Abbiamo fiducia nel nostro lavoro e sappiamo che se diamo il massimo possiamo vincere, però dobbiamo continuare a rimanere concentrati, per ora non abbiamo fatto ancora nulla”.

Monty Williams, coach dei Suns ha dichiarato: “Chris è un giocatore incredibile, uno di quei rari talenti che vedono il campo e sanno sempre dove sono i compagni, abbiamo giocato bene dettando il nostro ritmo, ora dobbiamo continuare così”.

Un pensiero su “NBA Finals, Chris Paul guida i Phoenix in gara 1”

Rispondi