Vanessa Bryant & Michael Jordan

Nella notte è andata in scena la celebrazione del gruppo “classe 2020” del Naismith Memorial Basketball Hall of Fame, che ha ufficialmente accolto nell’olimpo dei grandi della pallacanestro tra gli altri Tim Duncan, Kevin Garnett e Kobe Bryant.

Vanessa Bryant, vedova del campione dei Lakers, visibilmente emozionata, è salita sul palco accompagnata dalla leggenda Michael Jordan e ha tenuto un commovente discorso di ringraziamento:

“Lo scorso Febbraio ho chiamato Michael e gli ho chiesto se potesse introdurre Kobe nella Hall of Fame, e lui ha gentilmente accettato, grazie per essere qua – ha iniziato la vedova Bryant – ho sempre evitato di lodare mio marito in pubblico perché sentivo come se stesse ricevendo già abbastanza complimenti dai suoi fan e qualcuno aveva bisogno di riportarlo alla realtà. Sono sicura che ora lui sta ridendo in paradiso perché sto per congratularmi con lui per i suoi successi su uno dei palcoscenici più importanti. Vorrei che mio marito fosse qui. Lui e Gigi meritavano di essere qui per vedere questo momento . Avrebbe una lunga lista di persone da ringraziare che lo hanno ispirato e gli hanno permesso di entrare nella Hall of Fame. Famiglia, amici, allenatori, i Lakers, compagni di squadra e avversari”.

“Non ci sarà mai un altro Kobe Bryant – ha continuato Vanessa – Kobe era unico, era gentile e umile, fuori dal campo, ma assolutamente straordinario. Molti non sanno che la ragione principale per la quale mio marito ha sempre voluto giocare nonostante il dolore e i problemi fisici era per seguire l’esempio del suo idolo  (indicando MJ)  che aveva visto per la prima volta da bambino in tribuna insieme a suo padre. Quando gli chiedevo perché non fermarsi quando non stava bene lui rispondeva ‘lo devo ai tifosi che risparmiano per comprarsi il biglietto della partita per vedermi giocare magari un’unica volta’. Ti ringrazio per essere stato un marito straordinario, per aver imparato dai tuoi errori, per aver costruito una famiglia fantastica, ti ringrazio per le nostre figlie, Natalia, Gianna, Bianka e Capri. Congratulazioni tesoro, tutti i tuoi sacrifici e la tua dedizione sono stati ripagati, ce l’hai fatta, sei nella Hall of Fame, sei un vero campione, non sei solamente un Mvp ma sei uno dei più grandi di sempre, sono incredibilmente orgogliosa di te”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: