Ruben Dias

Classe 1997, Ruben Santos Gato Alves Dias, meglio conosciuto solo come Ruben Dias è un difensore portoghese classe 1997. Stazza fisica, tempismo e di recente anche vizio del gol, queste le sue caratteristiche principali che hanno stregato prima il Benfica e poi il Manchester City.

Chi è Ruben Dias: carriera

Nato ad Amadora, comune del Portogallo, il 14 maggio 1997, Ruben Dias è cresciuto nelle giovanili dell’Estrela Amadora. Ad 11 anni, però, viste le grandi doti messe già in mostra nella brevissima carriera, è il Benfica a puntare su di lui. Da quel momento ha inizio ufficialmente il suo percorso da calciatore. Dal 2008 al 2015 fa parte della squadra giovanile delle Aquile ma successivamente entra in prima squadra e ne diventa uno dei simboli.

Sino al 2017 è ancora nella squadra B del club portoghese ma nel mese di settembre fa il debutto ufficiale col team principale nella sconfitta dei suoi per 2-1 contro il Boavista. Un mese dopo l’esordio in campionato, arriva anche quello in Champions League giocando da titolare nella partita persa 0-1 contro gli inglesi del Manchester United. Nel corso di quella stagione si dimostra molto affidabile tanto da mettere in panchina campioni del calibro di Luisao e Lisandro Lopez, sui colleghi di reparto. Chiuderà l’annata con 24 presenze e anche 3 reti.

Sino al 2020 dimostra di essere un grande talento ed è per questa ragione che il Manchester City decide, dopo una battaglia di mercato con le altre big d’Europa, di fare un grosso investimento su di lui. Ruben Dias passa in Premier League per circa 70 milioni di euro con la speranza che possa diventare il muro difensivo della squadra allenata da Pep Guardiola. Con i Citizens firma un contratto molto lungo fino al 2026. Segna la sua prima rete ufficiale in campionato contro il West Ham nel febbraio 2021.

Attualmente, oltre ad accingersi alla vittoria della Premier League è approdato in finale di Champions.

Ruben Dias e la Nazionale

Le doti di Ruben Dias non sono certo passate inosservate anche al ct del Portogallo Fernando Santos che dal 2018 lo chiama costantemente nella rosa della formazione Nazionale. Il centrale difensivo, però, ha sempre fatto parte della formazione lusitana e vanta molte esperienze anche nelle “caterorie inferiori” della squadra del suo Paese come l’U16, l’U17 e l’U20 con la quale ha disputato anche un mondiale.

Mondiale vissuto da protagonista anche con la squadra portoghese “dei grandi” in occasione del torneo in Russia del 2018. Nel 2019, poi, era presente anche tra i vincitori della Nations League. Le sue prime reti con la Nazionale sono datate novembre 2020 contro la Croazia.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: