Gravina Serie A FIGC

“L’idea di una Serie A a diciotto squadre è un mio principio fondamentale e sono contento che la Lega di Serie A abbia cominciato a parlarne. Ma il 2024 mi sembra una data lontana”. Queste le parole del presidente della Figc Gabriele Gravina a margine dell’incontro con il comitato regionale Lombardia della Lega Dilettanti.

Il numero uno della federazione è tornato a spingere sull’idea di una riduzione del numero delle partecipanti al massimo campionato italiano. Ma non solo. Gravina ha parlato anche di Superlega e taglio agli stipendi: “Juve fuori dalla A? L’iscrizione ha una deadline alla quale non si può derogare, quando una società deve iscriversi ai nostri campionati deve accettare le regole fissate dal nostro statuto. Mi auguro di arrivare a quel momento in maniera amichevole, non forzata. Il campionato italiano ha bisogno di tutte le forze in campo e la Juventus è una società di riferimento. L’auspicio è che ci siano rapporti meno tesi e più rilassati fra Ceferin e Agnelli”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: