Cobolli Gigli

Giovanni Cobolli Gigli, ex presidente della Juventus, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Leggo dove ha parlato del momento dei bianconeri e delle vicende societarie.

“La vicenda Superlega potrebbe aver ha lasciato il segno: contro l’Udinese si è vinto grazie alla fortuna, col Milan invece si è perso con merito. Nel senso che i rossoneri hanno giocato bene. Percepisco una situazione di grande tensione, come una pentola che bolle”, ha dichiarato Cobolli Gigli.

Sull’attuale presidente della Juve ha invece detto: “Andrea Agnelli con ogni probabilità resterà presidente, ma sicuramente dovrà rivedere alcune posizioni. Nell’area tecnica, ad esempio, il contratto di Paratici è in scadenza e forse non verrà rinnovato. Potrebbe cambiare anche un vicepresidente, ma personalmente io punterei a rafforzare l’area gestionale-legale”.

MERCATO JUVENTUS: PUO’ TORNARE UN CENTROCAMPISTA

Sui problemi che hanno afflitto i bianconeri in questa stagione: “La Juve sta pagando per aver fatto tanti esperimenti, in buona fede, che però non hanno consentito di trovare una squadra tipo. Ovviamente, al netto degli infortuni. Il centrocampo, nonostante ci siano calciatori di buona volontà, non ha funzionato, così come la costruzione del gioco dal basso. Presto dovranno anche misurarsi con problemi di bilancio ancor più seri di quelli già avuti quest’anno. E la prima conseguenza potrebbe essere quella di dover vendere alcuni giocatori”.

Sulla questione allenatore: “Pirlo ha certamente commesso degli errori, ma non merita di essere esonerato. È un allenatore che stimo, ma le minestre riscaldate potrebbero non essere ugualmente gustose. Senza andare pensare a Guardiola, che comunque per costi sarebbe meno oneroso di Cristiano Ronaldo, io guarderei a Gasperini. Preparato, italiano, abile nella gestione, con un background juventino: potrebbe essere una scelta”.

Un pensiero su “Cobolli Gigli: “Juve, vedrei bene Gasperini””

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: