Mughini

Giampiero Mughini analizza sulle pagine online di Dagospia la pesante sconfitta della Juventus contro il Milan senza risparmiare dure critiche all’ambiente bianconero: “In attacco la Juve non ha fatto una sola giocata di valore, non un dribbling che creasse superiorità numerica, non un passaggio ficcante che aprisse un tunnel a uno dei nostri, non un tiro che facesse venire i sudori freddi a Donnarumma. Il quale in tutto e per tutto ha parato un tiro di Bentancur che non aveva nulla di irresistibile seppure scaturito dall’unica azione di qualità dell’attacco bianconero”. 

Nella sua analisi, poi, Mughini prosegue: “Cristiano Ronaldo? Forse il peggiore in campo. Non azzeccava uno stop, un passaggio, un dribbling. Succede. Una Juve distrutta a tal punto da non entrare in Champions sarebbe a un momento drammatico della sua storia, qualcosa di molto vicino a quando dovemmo ricostruire da zero dopo le canagliate di Calciopoli. Succede. Di dover ricominciare da zero dopo essere stati così meravigliosamente al vertice per nove lunghi anni. Succede. Nello sport come nella vita”. 

Un pensiero su “Juventus, il tifoso Mughini: “Senza Champions come dopo Calciopoli””

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: