Muriel - Atalanta

Un secondo posto da conquistare con la sua Atalanta, ma anche uno sguardo al futuro con grande ambizione in vista della prossima stagione. Luis Muriel si racconta ai microfoni di ESPN Colombia e per la precisione a Balon Dividido. “La società ha fatto passi da gigante negli ultimi anni sia per quanto riguarda i risultati nazionali in campionato sia a livello europeo”, ha detto il colombiano sulla Dea. “Adesso siamo tutti concentrati per l’obiettivo del secondo posto. A livello personale posso dire che all’Atalanta sono riuscito ad esprimermi come mai mi era accaduto da altre parti. Ho già fatto molti gol ma voglio rimpinguare il mio bottino”.

PAPU GOMEZ: “MI ANNOIA VEDERE ATALANTA PERCHE’…”

ATALANTA: SIPARIETTO ILICIC-GOLLINI

Sul futuro: “Qui a Bergamo sto benissimo. Mi piacerebbe restare e lottare per vincere lo scudetto il prossimo anno. Zapata? Con lui c’è una grande intesa. Riesco a riconoscere in anticipo le giocate che vuole farmi fare e questo è un grande vantaggio. Un ritorno in Colombia? Non è nei programmi immediati, ma se dovessi ritornare in Colombia mi vedrei o nel Deportivo Calì o nello Junior, che è la squadra della mia famiglia”.

Sul paragone con Ronaldo Il Fenomeno: “Per me è sempre stato motivo di orgoglio, responsabilità, impegno e motivazione riuscire a diventare almeno un quarto di quello che era Ronaldo, è qualcosa fuori dalla realtà perché quello che era non ha paragoni. Sicuramente è un paragone che mi riempie di grande orgoglio, ma so di essere molto lontano da quello che era lui”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: