Christian Panucci

Christian Panucci, ex difensore tra le altre di Roma e Milan, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport, parlando del finale di stagione di Serie A e della corsa alla qualificazione alla prossima Champions League: “Nonostante tutto, io vedo i bianconeri dentro”, ha spiegato in relazione alla Juventus. “Pioli (e il Milan ndr) se la gioca con Atalanta e Napoli, che però adesso corrono. E’ dipeso tutto dalla Juve, che è andata sotto le aspettative: ha spento una corsa e ha acceso l’altra. Uno scudetto praticamente vinto con tanto anticipo non me l’aspettavo, il che non significa che non sia giusto: l’Inter se l’è guadagnato piano piano, facendo molto bene. La Juventus ha fatto male: numeri alla mano bisogna dirlo, se si è onesti intellettualmente. E infatti Pirlo è stato onesto: ha detto che è il primo a non essere contento, per come sono andate le cose. La Juve è la squadra più forte, ma non ha mai dato l’impressione di poter vincere il campionato”.

LE PAROLE DI PIRLO VERSO LA SFIDA DI CAMPIONATO

Sulle critiche a Cristiano Ronaldo:

“Ronaldo? Io se fossi alla Juve direi: meno male che c’è Ronaldo. Capocannoniere con 25 gol ed è diventato lui il problema? In Italia ormai si ragiona al contrario”.

La stagione di Pirlo:

“La dessero a me una squadra così forte… E’ difficile allenare il Livorno, la Ternana, l’Albania: può mai essere un problema allenare la Juve? Chi ha giocato a certi livelli sa gestire uno spogliatoio così importante: l’inesperienza non c’entra “.

La situazione del Milan

“Giocano quasi ininterrottamente da un anno e mezzo: una flessione ci poteva stare. Ma ora si balla, e gli tocca ballare: è adesso che si devono vedere i valori del Milan, averli fatti vedere prima non basta. Il ritorno di Ibra aiuterà i rossoneri. Per come si sono costruiti la stagione, sicuramente meriterebbero la qualificazione. Ma come rosa non sono più forti del Napoli o dell’Atalanta”.

COME SAREBBE LA NUOVA JUVE DI ALLEGRI

Un pensiero su “Panucci: “Se dessero a me la Juventus… Per corsa Champions dico…””
  1. […] PANUCCI TRA JUVENTUS E SCUDETTO INTERSulla trattativa col Loco Bielsa il presidente ha aggiunto: “Un giorno intero di trattative a Buenos Aires, e al primo punto c’era la riorganizzazione del centro sportivo. S’era procurato le planimetrie. Sapevo che aveva fatto lo stesso anni addietro quando era stato contattato dalla Roma, ma restai comunque a bocca aperta. Poi è anche molto bravo a farsi pagare, eh! Il suo ingaggio è il terzo o il quarto della Premier, ma quei soldi li merita tutti per come trasforma la cultura di un club aumentandone il valore”. “Il rinnovo? gli annunci a fine stagione, ma la volontà di continuare assieme c’è da entrambe le parti” ha concluso Radrizzani.La reazione alla creazione della SuperLeague […]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: