Allegri

Il futuro della Juventus resta un rebus. Tanti, forse troppi i rumors in vista del finale di stagione e soprattutto per la prossima annata. Agnelli sì o Agnelli no? Pirlo sì o Pirlo no? E la squadra? Troppe le incognite a partire da alcuni big come Buffon, Chiellini, Dybala e Cristiano Ronaldo.

La Gazzetta dello Sport ha provato ad ipotizzare la Juventus del futuro facendo tornare sulla panchina dei bianconeri Massimiliano Allegri.

BONUCCI E IL SUO IDOLO

Come sarebbe la Juventus con il ritorno di Allegri

L’eventuale ritorno di Allegri alla Juventus sarebbe funzionale ad una transizione che può diventare radicale compatibilmente con i tempi di magra in ottica finanze e, dunque, mercato. Ecco perché molto passerà dal futuro di Cristiano Ronaldo. Senza il portoghese Max potrebbe riportare al centro del progetto Dybala, magari in un 4-2-3-1 (modulo usato in passato) in cui Kulusevski e Chiesa possono essere gli uomini giusti per gli esterni con importanti margini di miglioramento anche in ottica difensiva.

TACCONI PUNGE BUFFON

In avanti, appunto, con la partenza di CR7, tornerebbero protagonisti Dybala ma anche Morata. L’alternativa allo spagnolo potrebbe essere Moise Kean, lanciato proprio dal tecnico livornese. In mezzo al campo Arthur, Bentancur e McKennie sarebbero certi di restare. Dubbio su Rabiot, mentre il sogno è Manuel Locatelli.

In difesa, Szczesny resterebbe titolare sempre che non si riesca ad arrivare a Donnarumma. Inoltre tra i centrali, Chiellini potrebbe rimanere ancora una stagione.

Un pensiero su “Juventus, come sarebbe la squadra con il ritorno di Allegri”

Rispondi