Pirlo

“Devi morire insieme a tuo padre”. Sono queste le parole che tutti i giorni, o quasi, arrivano a Nicolò Pirlo, figlio dell’ex centrocampista nonché attuale allenatore della Juventua Andrea.

La denuncia arriva dal ragazzo 17enne che sui social ha scelto di mostrare gli screen di diversi messaggi che quotidianamente gli intasano la bacheca. “Io non sono una persona che giudica, ognuno ha il diritto di poter dire ciò che vuole. Ho 17 anni e quotidianamente ricevo messaggi di questo tipo”, si legge su Instagram. E il motivo lo chiarisce lui stesso: “Solo perché sono figlio di un allenatore che probabilmente, come è giusto che sia, può non piacere”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: