Antonio Conte

Nel post gara della sfida vinta contro l’Hellas Verona, il tecnico dell’Inter Antonio Conte ha parlato a Sky Sport riguardo alla stagione dei nerazzurri e al suo futuro: “Non dimentichiamo che questa è la terza partita in sette giorni e ho puntato sempre sugli stessi. Contro Napoli e Spezia meritavamo di più ma sono arrivati due pareggi che hanno bloccato la nostra corsa. Abbiamo fatto bene contro il Verona che è una squadra da non affrontare in modo superficiale. I calciatori è da un po’ che hanno la pressione di vincere qualcosa di importante. Un club come l’Inter non vince da tanto e essere noi i protagonisti porta responsabilità e pressione. È difficile da spiegare il fatto che abbiamo anche fallito gol davanti al portiere. Darmian si è conquistato un posto importante nell’Inter, è arrivato in sordina, dopo aver giocato nel Parma e nello United. È un ragazzo eccezionale, sempre disponibile e merita la Nazionale. Ha tutto e sta facendo qualcosa di bello con i compagni”.

Sul futuro: “Sono stato molto chiaro nelle scorse ore: dobbiamo essere concentrati sul presente e sullo scudetto, poi ci sarà tempo di parlare dell’anno prossimo e della Champions League”. “Se resterò? Partire sempre da zero e fare il lavoro per uno, due o tre anni è stancante. Io il lavoro quotidiano, sul campo e sulla testa, spero sempre che possa continuare per tanto tempo. I ragazzi sanno cosa vuoi, è meglio non ricominciare sempre da capo. Sarei contento di continuare il lavoro che sto facendo ma come abbiamo detto prima dobbiamo capire, a bocce ferme, che cosa potremo fare, in maniera molto serena. So bene che il mio è un cognome pesante che porta responsabilità“.

2 pensiero su “I dubbi di Conte: “Mi piacerebbe restare all’Inter. Vediamo a fine stagione…””

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: