Valentino Rossi

Valentino Rossi, a 42 anni compiuti, non ha alcuna intenzione di lasciare il passo ai giovani arrembanti della MotoGP. Il pilota della Yamaha Petronas, quest’anno partito con non pochi problemi, ha raccontato a La Gazzetta dello Sport i suoi progetti, tra presente e futuro: “Il mio ragionamento è molto semplice e mi fa strano che certa gente non lo capisca, forse il mio modo di pensare è diverso. A me piace come mi sento, la sensazione, l’adrenalina che mi dà vincere, andare sul podio o solo fare una bella gara. Sto bene per qualche giorno”, ha spiegato il Dottore. “Mi piace quella sensazione lì. So benissimo che alla fine il tempo l’avrà vinta, purtroppo per tutti è così, ma provo con tutte le mie forze a rendergliela il più difficile possibile, ecco. E questo è il solo motivo per cui ancora corro”.

Sulla possibilità di vedere un documentario sul suo conto: “Mi piacerebbe moltissimo e probabilmente lo faremo, la mia storia è bella, ci son tante cose da raccontare. Abbiamo immagini, anche private, mai viste e quindi i prossimi anni, quando smetterò, mi piacerebbe fare un libro, ma soprattutto una serie come “The Last Dance”, perché secondo me sarebbe proprio figo”, ha concluso Rossi.

Rispondi