Lippi

Si era parlato nei giorni scorsi di una clamorosa possibile rivoluzione in casa Juventus dopo l’affair Superlega. Qualcosa potrebbe essersi mosso con i vertici dirigenziali che potrebbero cambiare. Al posto di Andrea Agnelli si parlerebbe di Nasi ma anche di altre ipotesi come alcuni grandi ex.

Uno di questi sarebbe Marcello Lippi, storico mister e ct della Nazionale campione del mondo del 2006. Intervistato da Tuttosport, oltre che parlare del campionato, il tecnico ha “risposto” a modo sui ai rumors.

Lippi a 360°

Parte dal campionato e dalla lotta ai posti che valgono la Champions: “La difficoltà delle partite è simile. Potenzialmente ognuna di queste squadre potrebbe fare un filotto, anche se nella pratica non capiterà perché in mezzo ci sono degli scontri diretti”, ha spiegato l’ex ct. “Ma fidatevi di me: a sei partite dalla fine, non conta il calendario, ma la condizione psicofisica, i giocatori a disposizione e la convinzione. I calcoli non hanno senso”. In particolare sul Napoli: “Ha ancora le stesse possibilità delle altre. È in grande crescita e, grazie al recupero di giocatori importanti come Mertens e Osimhen, sta dimostrando che se non avesse avuto tutte queste assenze pesanti, sicuramente Gattuso avrebbe lottato per lo scudetto”.

Infine una parola sulle voci che vorrebbero Lippi prossimo a sostituire Agnelli alla guida della Juventus: “Io dirigente bianconero? No comment“.

Un pensiero su “Lippi alla Juventus al posto di Agnelli. La sua risposta…”

Rispondi