Ceferin

La UEFA è pronta a squalificare calciatori e squadre per combattere il razzismo. Lo ha dichiarato al Mirror il presidente Aleksander Ceferin, rispondendo a chi chiedeva perché non usasse la stessa energia vista contro la Superlega: “Possiamo farlo. Le sanzioni contro il razzismo possono essere le stesse”, ha spiegato il numero uno dell’organismo del calcio. “Possiamo impedire loro di partecipare alle nostre competizioni. Possiamo farlo e siamo pronti a sfruttare qualsiasi sanzione. Ne abbiamo parlato tante volte e siamo impegnati a farlo. Non sarà una lotta semplice, ma faremo qualsiasi in nostro potere. Non vogliamo razzismo, sessismo, omofobia o qualsiasi tipo di discriminazione nel calcio. Siamo pronti a tutto, abbiamo bisogno del supporto di tutti. È una cosa sociale, per questo abbiamo bisogno dell’aiuto dei governi e di tutte le istituzioni”.

Rispondi