Semplici

Vigilia di campionato per il Cagliari di Leonardo Semplici che ha parlato in conferenza stampa a margine della gara di domani contro l’Udinese per il turno infrasettimanale.

Queste le domande e le risposte:

Cambio modulo e uomini rispetto a sfida col Parma?
“Gli uomini e il modulo contano il giusto, lo dimostra l’ultima mezz’ora di sabato dove un vero e proprio modulo non c’era. Mi aspetto però di dare continuità a quella voglia e determinazione, necessarie per chi vuole arrivare alla salvezza come noi”.

Joao Pedro risposa per Gaston Pereiro?
“Joao è importante per noi, deve solo ritrovare il gol. Stiamo lavorando per metterlo in condizioni di tornare a segnare. Su eventuali cambi vedremo solo domani, ma va detto che il modulo conta solo sulla carta”. E ancora sull’eventuale turnover: “Ci sono delle scorie perché con il Parma abbiamo dato tutto e abbiamo provato in questi giorni a recuperare il meglio possibile. Valuterò con lo staff, ci sarà qualche cambio ma saranno minimi e voglio dare qualche spazio a delle forze fresche perché con l’Udinese è fondamentale e determinante per il nostro cammino”.

Sulla salvezza: “Chi l’avversario per la salvezza? Noi dobbiamo fare corsa su noi stessi, è il Cagliari l’avversario salvezza. Abbiamo la forza per toglierci fuori da questa situazione e andrà valutato anche il risultato degli altri, ma ripeto quello che dico da tempo: dipendiamo solo da noi”.

Parere sulla Super Lega?
“Personalmente non sono d’accordo, ma ci sono gli organi giusti per valutare la situazione. Io sono concentrato solo sulla salvezza del Cagliari”.

Un Cagliari meno timoroso all’inizio?
“Me lo auguro, perché in questo momento non abbiamo niente da perdere: dobbiamo tirare fuori il coraggio che di solito, in una situazione come questa, fai fatica a tirare fuori. Andiamo a Udine per fare una prestazione importante, servirà questa mentalità”.

Può questo Cagliari fare a meno di Joao Pedro?
“Contro l’Inter abbiamo giocato con due punte più Joao. Sono valutazioni che un allenatore fa per trovare i giusti equilibri: ora però dobbiamo fare più punti possibili, quindi valuteremo di partita in partita”.

Un pensiero su “Cagliari, Semplici: “Siamo noi il nostro avversario per la salvezza””

Rispondi