Seedorf

In ottica dei recenti casi di discriminazione o presunta tale avvenuti sul terreno di gioco durante le partite di calcio, Clarence Seedorf, storico ex centrocampista anche del Milan, ha detto la sua nel corso di un intervento al Consiglio Europeo in un webinar contro il razzismo e la discriminazione nello sport.

“Stiamo parlando di sport, tutto deve essere trasparente. Non ci si può coprire la bocca se si parla con un rivale”, ha detto Seedorf che suggerisce “dobbiamo vietarlo, dovrebbe esserci un cartellino giallo”. L’ex centrocampistao ha poi continuato parlando di cambiamento di mentalità da fare: “Non posso essere felice di vedere certe cose cambiare così lentamente perché la necessità è ovvia e molto urgente” ha detto l’olandese suggerendo “un piano di istruzione a lungo termine è l’unica arma per combattere questo flagello”.

Rispondi