Inter - Marotta

“Bisogna avere la capacità e la forza di non guardare l’avversario dal punto di vista della classifica, per loro sarà una gara fondamentale per raggiungere il proprio obiettivo”, ha detto Marotta sul Cagliari a margine del match odierno delle 12.30 ai microfoni di DAZN. “Conte ha detto che aveva molto da perdere? È un grande professionista, ama le sfide e sapeva di arrivare in un club blasonato, con difficoltà gestionali quotidiane. È stata un’avventura bella, ha superato a pieni voti l’esame di maturità. E queste connotazioni ne fanno di lui un tecnico vincente”.

E ancora: “Come l’ho convinto a venire all’Inter? Da grande professionista, ama le sfide e l’Inter lo era. l’Inter è un club dal blasone importante ma dalle difficoltà di gestione quotidiana. Lui ha superato bene l’esame, è ambizioso nel senso positivo del termine e va considerato un tecnico vincente”, ha ribadito il dirigente.

Sul bel gioco e il fare risultati: “Condivido l’opinione di Conte: non è guardando le percentuali di possesso palla che si vincono partite e campionati. Herrera diceva che il possesso territoriale non significa avere quello calcistico, ma quello calcistico lo si ottiene con i punti”.

Un pensiero su “Inter, Marotta: “Vi spiego come ho convinto Conte a venire…””

Rispondi