Vettel

Sebastian Vettel, intervenuto a margine dell’evento organizzato a Vienna “BioBienenApfel”, ha raccontato il suo interesse crescente per la tutela dell’ambiente e ha dato il suo appoggio come ambasciatore al progetto di mantenimento e accrescimento della popolazione delle api, fondamentali non solo per la produzione di miele, ma per il loro ruolo essenziale grazie al loro contributo al nostro ecosistema come insetti impollinatori.

Il quattro volte campione del mondo ha spiegato il suo avvicinamento a questi temi: “Mi sono interessato a questo argomento come atleta attraverso la nutrizione, cosa puoi fare per mangiare più sano e ottenere più prestazioni dal tuo corpo? Ti fai delle domande e alla fine ti rendi conto che non tutte le verdure sono uguali. Non tutte le mele contengono gli stessi nutrienti. Così ho colto l’occasione l’anno scorso, durante il primo lockdown, per scoprire di più su questo argomento e ho trovato molto interessante conoscerlo nella pratica e parlare con persone che se ne occupano ogni giorno, ho anche fatto uno stage in un’azienda agricola biologica”, ha detto Vettel.

L’attuale pilota dell’Aston Martin ha poi aggiunto di aver provato a mettere in pratica le lezioni imparate coinvolgendo le figlie, però con scarso successo: “Alla fine mi sono ritrovato da solo con la vanga in mano (ride ndr)”.

Hamilton non è da meno…

Vettel, però, non è l’unico ad avere un occhio di riguardo ai temi sulla salvaguardia dell’ambiente e dell’alimentazione, Lewis Hamilton, infatti, ha deciso di diventare vegano nel 2017 per due motivazioni: una di tipo animalista, l’altra di tipo salutista.

Il pilota britannico di F1, ha deciso di adottare una dieta a base di frutta, verdura e cereali e priva di alimenti raffinati, e in diverse occasioni ha spiegato come questo tipo di alimentazione abbia portato benefici alla sua vita e alle sue performance in pista.

2 pensiero su “Sebastian Vettel, agricoltore per passione”

Rispondi